jump to navigation

Disposizione Sidebar venerdì 8 giugno 07

Posted by sysout in Senza categoria.
trackback

Basta lamentarsi, muoversi.5) Archivi e notizie free. Inutile far pagare per l’accesso agli archivi o alle news quotidiane. Metti piuttosto ben in evidenza tutto e fai circolare. Non nasconderti dai motori di ricerca.

6) Non solo scrittura. I giornalisti possono fare molto di più. Il nuovo mondo ha bisogno di nuove competenze. Tu e il Signor Notebook, dovete farvi nuove conoscenze, come il Signor Microfono e la Signor Macchina fotografica compatta.

7) Blogger. Non sono una massa ineducata che non sa nulla. Sono i tuoi lettori e i tuoi vicini. Se ti giochi bene le tue carte, anche le tue fonti e i moderatori della tua community. Se davvero ti comporti bene, i blogger possono diventare i leader dei tuoi progetti giornalistici partecipati. Vai oltre la contrapposizione blogger vs. giornalisti.

8- Distribuisci meglio. A tuo rischio stai ignorando i nuovi mezzi di distribuzione. Rss, Sms, iPhone, e-paper, Blackberry, widget, podcast, vlog, Facebook, Twitter – non sono in competizione, ma i tuoi nuovi vettori. Impara come distribuire i contenuti con ogni nuova tecnologia che appare all’orizzonte: così ti trovi al posto giusto quando diventano di massa.

9) Multimedialità, interattività. I giornali scolastici possono giocare un ruolo determinante nella formazione della prossima generazione di giornalisti, come pure possono mostrarsi irrilevanti. Insegna l’interattività, la multimedialità, o vedrai i tuoi studenti diventare confusi e frustrati quando cercano un lavoro con cinque clip e un sorriso.

10) Il bicchiere è mezzo pieno. Ci sono già un sacco di giornali che stanno facendo un lavoro eccellente online, come il Washington Post e il Lawrence Journal-World, il San Jose Mercury News e il St. Petersburg Times e il Bakersfield Californian e ogni genere di altro giornale. Non hai bisogno di milioni di dollari, di telecamere ad alta qualità o anni di formazione per gare come loro. Tutto quello di cui c’è bisogno è la giusta impostazione mentale. Pertanto, smettila di scrivere e di lamentarti su come le cose sono ormai sono cambiate, e inizia a costruire il tuo pezzo di nuovo giornalismo, mattone dopo mattone, articolo dopo articolo.


1 Commento a “Un decalogo per il giornalismo online”

  1. 1 Tommaso Poggiali 7 Giu 2007 14:08

    sottoscrivo in pieno

Posting Your Comment
Please Wait

Scrivi un Commento

XHTML: You can use these tags <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <code> <em> <i> <strike> <strong> :

–>



« Tre tipologie di blogger

A Taipei Wikimania 2007 »



Annunci

Commenti»

No comments yet — be the first.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: